Alla ricerca del tempo perduto

Quando arrivi alla svolta della vita
solo allora ti accorgi tristemente
che ormai la bella favola è finita
e allora al tempo perso poni mente.

Quanti giorni perduti malamente
in inutile affanno che t'avvita,
ora scopri che non valeva niente...
non puoi altro che morderti le dita.

Poter tornare indietro e nuovo orme
lasciare sul cammino che intraprendi,
non rifaresti più lo sbaglio enorme

che solo adesso pienamente intendi.
Ma è inutile pensare a quel passato...
non c'è altra vita, e quel che è stato è stato.

Sonetto con schema: ABAB, BABA, CDC, DEE

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento