Sguardi

ritratto di Max

 

Ricordi quel giorno?

Pioveva,

e nel cuore avevo le parole di Capossela,

“Non è l’amore che va via”,

le sentivo nitide e chiare

e mi facevano male perché in quel momento

per me quelle parole significavano una dolorosa realtà.

Il treno si mosse,

forse ti sembravo spiritoso

o indifferente,

ma era soltanto una maschera,

perché dentro di me c’era una gran confusione

e un nodo sempre più grosso che mi chiudeva la gola.

 

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Jazz Writer

Bella poesia

il riferimento a Capossela è come il cacio sui maccheroni. Uno dei cantautori più bravi che abbia avuto l'Italia. Molte le sue ottime canzoni, e poi come le canta lui. Anche quelle di Tenco. La poesia è carica di pathos, quindi molto buona. E poi mi piace l'impostazione colloquiale, è la mia preferita. ciaociao.

ritratto di Max

Jazz Writer!

Allora dovresti ascoltare anche il grande Piero Ciampi, un poeta più che un cantautore.

Un luogo, il tempo e lo stato d'animo; più che una poesia, una profonda emozione.

Colloquiale, come forma personale e di chi si rispecchia nel leggerla. Semplice, come il sentimento che suscita.

Grazie JW

ritratto di Jazz Writer

Urka che bravo Piero Ciampi

morto giovane purtroppo. Ho ascoltato quattro o cinque canzoni su Youtube, una più bella dell'altra. Tu no me la sono messa sul mio iPod, sono sempre attaccato alla musica. Ciaociao, e grazie.

ritratto di Max

Jazz!

Sapevo che poteva piacerti: quando uno scrive di Gemma Gorga (grazie per avermela fatta conoscere) e di Wislawa Szymborska, può recepire molte cose, anche se non le può capire del tutto. Insomma, la curiosità dell'anima è una gran cosa.

Ciao!

ritratto di la mozzarella

Credo che quanto resti

Credo che quanto resti inespresso, s'imprima maggiormente nel cuore...

Mi hai fatto venire in mente l'aria distratta che a volte s'assume in gioventù per nascondere altri sentimenti quando la timidezza sovrasta...

Pioggia, stazioni e pensieri s'intrecciano attorno al cuore per colmarlo di malinconici ricordi, la trovo davvero una poesia toccante.

Diventerà un vizio ma anche questa me la metto tra i preferiti!

Un abbraccio caro Max! :)

ritratto di Max

Mozz!

Proprio così, cara Ella, ho cercato di dare voce e immagine a quello che rimane inespresso dalla lettura del testo.

Non solo in gioventù si può assumere la malinconica sensazione che si cerca di celare quando si perde qualcosa o qualcuno, a ragione o meno. A volte la si deve lasciare andare, anche se a malincuore.

Devo dire che hai proprio un bel vizio, e che per me riassume una tua splendida virtù. 

Grazie di cuore

 

ritratto di Selly e le bebe rosse

m*

non è l'amore che va via. già, se ci soffermiamo davvero su queste parole, è davvero così. I sentimenti restano. e diventano corpo più di quel corpo che se ne va. qualsiasi strada esso abbia preso...

 

commoventeMax

ti abbraccio

ritratto di Max

Selly!

La vita avanza

e il sentimento chiede tempo,

perché la strada è una soltanto;

ed è facile abbandonarsi all'a/effetto degli eventi

quando si lega insieme un luogo con altri.

Grazie, Sandra. 

Un abbraccio è sinonimo di comprendere, accettare e fare proprio.

ritratto di KAL EL

Evocativa.

 
...il silenzio fa il rumore dei tuoi passi andati...
 
Splendida la canzone, emozionante la poesia. Penso che la poesia, quella vera, è quella che fa vibrare in risonanza le corde del nostro cuore, come un diapason spirituale. Uno specchio metafisico nel quale scrutiamo parti di noi, illuminate dalla luce di qualcun altro che ha provato cose affini alle nostre.
Questa è una poesia vera.
 
 
Kal El
 
 
ritratto di Max

Kal El!

Concordo pienamente con quello che hai espresso nel commento. Anche perché, come potrei non farlo? Ihihih!

Ti ringrazio del passaggio, e porto con me quel silenzio ormai passato.

Massimo