DONNE

 

Donne
Donne determinate
cariche di forza
piene di fiducia e voglia.
Donne
che si stimano poco
che si sentono un po’ messe da parte.
Donne deluse
da amori finiti male
eppure disperatamente amano 
insistono a sognare.
Donne che piangono
ma si rendono invisibili
nascoste dietro l’angolo più aguzzo
e intanto regalano carezze
sincere tenerezze
a uomini incravattati malamente
convinti d’essere i migliori amanti
i prediletti, i più potenti
invece padroni vuoti
padroni manco di se stessi.
Donne che vivono semplicemente
e mettono ai muri della casa
tenaci e solide radici.
Donne che pregano
per chi sta a loro accanto
figli appena nati
adolescenti già viziati
e giovanotti scapestrati
che snottano al rave party.
E mariti onesti
che si dichiarano innamorati per la vita
spesso per un solo tratto
poi spergiuri per tutto il tempo che gli resta.
Donne che vogliono salire in alto
su, sempre più su
con la bugia e il compromesso
baciando bavose bocche di vecchi rimbambiti
in cambio di un futuro incerto
in una villa con piscina a Cannes
o uno chalet dorato nel centro di Cortina
serviti e riveriti
con occhi furbi e bassi
da un maggiordomo filippino
con la giacca bianca e sempre pronto
all’ossequioso inchino.
E donne che tacciono
perché temono il futuro
e se ogni tanto parlano
lo fanno per dire solo sì, un sì
al marito nudo e tutto eccitato
voglioso di un erotico contatto
sebbene a loro faccia schifo
quel pube inturgidito
ma le donne sanno andare in fuga
e quando sono al pianto
pensano ad altro
magari pensano all’amante veramente amato
e così succede
che si trattengono dal vomitare.

Donne determinate
Donne sfortunate
Donne deluse
Gridano in piazza:”Se non ora quando?” 
Donne incazzate
corrono dietro a un quando
che ancora oggi chiude
con un indeterminato punto di domanda.
Appunto, quando?

Intanto gli uomini sorridono
in alto alzano le mani.
Gli uomini sanno
che il “quando” non sarà domani.
Maschietti
già nati maschilisti
irriconoscenti ai ventri
che li hanno coccolati.

 

 

Gradimento

ritratto di sirenell-uk

Pubblicato da TOM JUNG  il

Pubblicato da TOM JUNG 
il Lun, 02/01/2012 - 14:30

Donne 
Donne determinate
cariche di forza
piene di fiducia e voglia.
Donne
che si stimano poco 
che si sentono un po’ messe da parte.
Donne deluse
da amori finiti male
eppure disperatamente amano 
insistono a sognare.
Donne che piangono
ma si rendono invisibili 
nascoste dietro l’angolo più aguzzo
e intanto regalano carezze
sincere tenerezze
a uomini incravattati malamente
convinti d’essere i migliori amanti
i prediletti, i più potenti
invece padroni vuoti 
padroni manco di se stessi.
Donne che vivono semplicemente
e mettono ai muri della casa 
tenaci e solide radici.
Donne che pregano
per chi sta a loro accanto
figli appena nati
adolescenti già viziati
e giovanotti scapestrati
che snottano al rave party. 
E mariti onesti
che si dichiarano innamorati per la vita
spesso per un solo tratto
poi spergiuri per tutto il tempo che gli resta.
Donne che vogliono salire in alto 
su, sempre più su
con la bugia e il compromesso 
baciando bavose bocche di vecchi rimbambiti
in cambio di un futuro incerto
in una villa con piscina a Cannes 
o uno chalet dorato nel centro di Cortina
serviti e riveriti 
con occhi furbi e bassi
da un maggiordomo filippino
con la giacca bianca e sempre pronto
all’ossequioso inchino.
E donne che tacciono
perché temono il futuro
e se ogni tanto parlano
lo fanno per dire solo sì, un sì
al marito nudo e tutto eccitato
voglioso di un erotico contatto
sebbene a loro faccia schifo
quel pube inturgidito
ma le donne sanno andare in fuga
e quando sono al pianto
pensano ad altro
magari pensano all’amante veramente amato
e così succede 
che si trattengono dal vomitare.
Donne determinate
Donne sfortunate
Donne deluse
Gridano in piazza:”Se non ora quando?” 
Donne incazzate
corrono dietro a un quando
che ancora oggi chiude
con un indeterminato punto di domanda.
Appunto, quando?
Intanto gli uomini sorridono
in alto alzano le mani.
Gli uomini sanno
che il “quando” non sarà domani.
Maschietti 
già nati maschilisti 
irriconoscenti ai ventri
che li hanno coccolati.

 

ritratto di monidol

stessa poesia

o stessa persona? Visto il maiuscolone del nick mi sa che è ancora Tom... speriamo.

ritratto di sirenell-uk

Ciao Moni,

ogni tanto un sorrisetto sotto i baffi ci è concesso.

Ciao carissima e un saluto pure a quel lazzarone (che poi non si sa nemmeno se è uomo o donna). sire

DA TOM

Il mio nick è TOM JUNG.  (non c'è Gialappa's band)

Hai una memoria (e un archivio) formidabili.

Più che "lazzarone" mi sento "tontolone".  Uomo o donna?  Questa non me l'aspettavo.

In verità m'aspettavo un sincero :"CIAO, come va?"

TOM

ritratto di sirenell-uk

Il Bene

Il Bene

 

un frammento d'identità

che aleggia tra le schegge

d'una sera piena di stelle

 

N.U.