NUVOLE E PRESAGI

ritratto di michael-santhers
Spinte veloci dal vento
appena piangono le nuvole
sul raccolto assetato
 
La vecchia stringe in mano il rosario
a implorare la pioggia
ma si spezza la corda
e rotolano a terra le palline
 
Un corvo ne ruba due
e s'invola sul campanile
poi un lampo seguito dal tuono
forse un miracolo
e potente frenata alle nuvole
con scintille d'attrito
 
In realtà un'accelerata
un rombo e la marmitta che sfiamma
infatti poco dopo il sereno
e il sole che ride
------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (1 voto)