UNA MADRE SEMPLICEMENTE MERAVIGLIOSA

.

A Te, o Madre, che m’hai partorito

tenendomi nel grembo nove mesi,

m’hai tanto atteso e m’hai custodito

con gioia e i sentimenti più palesi !

 

Ti devo tutta la riconoscenza,

m’hai messo al mondo con i sacrifici,

m’hai fatto sempre crescer con coscienza

e non hai mai goduto i benefici !

 

Ti devo tutto, pure la mia vita,

perché vicino a Te mi son sentito

amato ed ho affrontato ogni salita

con un vigore quasi inaudito !

 

Quest’oggi ch’è la Festa della Mamma,

Ti dico: “Grazie” con il cuore in mano,

mi sei mancata tanto da quel dramma

che T’ha rapito in modo disumano !

 

La vita? Sì, lo so che non è eterna,

ma Tu avevi solo quarant’anni,

la Tua figura nobile, materna,

mi manca ancora, provo tanti affanni !

 

Adesso, solo adesso, sto sentendo

il vuoto c’hai lasciato in questa casa,

un vuoto insopportabile, tremendo,

tant’è che la famiglia è stata invasa

 

dal lutto che non sembra mai finire,

Tu eri il nostro mondo riservato,

con Te noi potevamo costruire

il sogno d’un futuro programmato !

 

Con Te è crollato il ponte più sicuro

e siam precipitati in fondo al fiume,

adesso l’orizzonte è un punto oscuro

ed io mi sento uccello senza piume !

 

Tu, Madre mia, che m’hai generato,

in tutto il tempo m’hai saputo dare

l’educazione e m’hai indirizzato

in quella strada assai particolare

 

laddove c’è l’amore ed il rispetto,

doveri verso il prossimo e il domani,

con pregi circondati dall’affetto

che fanno parte dei valori umani !

 

Tu Madre eri l’angelo divino

che mi accudiva col più dolce amore,

per colpa d’un diabolico destino

io resto ancora in preda del dolore !

 

Tu eri il vero punto cardinale,

la nobile figura più gradita,

il Tuo ricordo resterà immortale,

è grazie a Te se vivo la mia vita !!!

.

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento