"UNDICI RIGHI" Special Summer 1.3

ritratto di Stef5090

Noi siamo i soliti quelli così, siamo i difficili fatti così …(1) che veniamo fuori solo quando siamo con le spalle al muro. Non fa eccezione l’Italia Under 21 che si complica la vita perdendo 3 a 1 dalla Repubblica Ceca, per poi sfoderare una prestazione lodevole nel dentro-fuori con la Germania; l’1 a 0 decisivo è firmato da Bernardeschi. Ora gli azzurrini primi del loro raggruppamento affronteranno in semifinale la Spagna, tra le grandi favorite dell’Europeo. La Germania invece, se la vedrà con l’Inghilterra.

La motivazione è ciò che fa partire. L’abitudine è quella che ti tiene in moto…(2) e che consente alle grandi favorite di proseguire l’avventura in Confederations Cup: in semifinale si sfideranno la Germania Campione del Mondo con il Messico, mentre il Portogallo Campione d’Europa affronterà il Cile, in un match che si preannuncia equilibrato.

Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso...(3) Colpi di scena a non finire nel GP di Baku, in Azerbaijan. A spuntarla è la Red Bull di Ricciardo, davanti a Bottas e al giovanissimo Stroll di appena 18 anni. Nel mezzo una partenza infiammata dal contatto di Raikkonen con Bottas, l’ingresso della safety-car seguito dagli screzi tra Vettel ed Hamilton, culminate con la penalità solo al ferrarista. Nonostante la gran confusione e le polemiche in pista Vettel guadagna altri due punti portandosi a 153 contro i 139 dell’acerrimo rivale.

Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano…(4) nell’unico modo che Valentino Rossi conosce, ovvero vincere. Il trionfo ad Assen a circa un anno di distanza è un monito chiaro per i rivali. Le piazze d’onore sono occupate da Petrucci e Marquez, mentre Dovizioso solo quinto ora è leader del Mondiale con 115 punti.

Sai, certe volte accade che ci sia bisogno di andar via e lasciare tutto al fato…(5) e ai pedali di Fabio Aru. La leadership di Campione Italiano è un passaporto importante in vista del Tour de France. Nel percorso che andava da Asti a Ivrea, decisivo l’allungo sulle rampe di “La Serra” che negli ultimi due km presentava una media del 10%. I restanti 13 Km dopo lo scollinamento sono ben gestiti dall’atleta italiano che sul podio sventola la maglia dell’amico scomparso Michele Scarponi.

 

(1)= citazione tratta dalla canzone “I soliti” di Vasco Rossi uscito come singolo nel 2011 e contenuto in  “Live Kom 011: The Complete Edition” del 2012.

(2)= James Ronald Ryun, detto Jim è nato a Wichita il 29 aprile 1947. È un ex mezzofondista, politico statunitense e detiene il record mondiale sui 1500 m e sul miglio. Nel suo palmares da atleta un argento alle Olimpiadi di Città del Messico, dopo una straordinaria rimonta.

(3)= Ernesto Guevara, più noto come el Che è nato a Rosario il 14 giugno 1928. È stato un rivoluzionario, guerrigliero, scrittore e medico argentino. Guevara fu membro del Movimento del 26 luglio e dopo il successo della rivoluzione cubana assunse un ruolo nel nuovo governo, secondo per importanza solo a Fidel Castro, suo alleato politico. L'8 ottobre 1967 venne ferito e catturato da un reparto anti-guerriglia dell'esercito boliviano, assistito da forze speciali statunitensi costituite da agenti speciali della CIA a La Higuera. Il giorno successivo venne ucciso e mutilato delle mani nella scuola del villaggio. Il suo cadavere, dopo essere stato esposto al pubblico a Vallegrande, fu sepolto in un luogo segreto e ritrovato da una missione di antropologi forensi argentini e cubani, autorizzata dal governo boliviano di Sanchez de Lozada, nel 1997. Da allora i suoi resti si trovano nel mausoleo di Santa Clara di Cuba.

(4)= citazione tratta dalla canzone “Amici mai” di Antonello Venditti, dall’album “Benvenuti in paradiso” del 1991.

(5)= citazione tratta dalla canzone “Dedicato a te” delle Vibrazioni, dall’album omonimo del 2003.

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento