DWARFS KILLER

ritratto di paserangel

Scavalcata la recinzione, si accovacciò in un angolo buio al riparo di una siepe di bosso per riprendere fiato e controllare che niente avesse turbato l'immobile oscurità di quella casa. Una fiocca luce proveniente da un lampione di strada a qualche metro dal giardino gli permise di individuare l'obiettivo nell'identica posizione nel quale ricordava di averlo visto dopo l'ultima ricognizione. Era disposto a semicerchio in perfetto ordine gerarchico attorno ad un roseto di grandi dimensioni e nell'incedere sembrava volesse proteggere la rigogliosa fioritura di quella magnifica pianta. Impugnò la mazza e si avvicinò carponi fino al cospetto di Doc immerso fino agli occhi semichiusi nelle sue dotte disquisizioni. Il colpo lo raggiunse fra capo e collo frantumando in decine di cocci la sua pomposa erudizione. Grumpy smise di brontolare solo quando il colpo lo raggiunse in pieno viso demolendo l'ipertrofico nasone e il suo carattere malmostoso. L'indole allegra e ridanciana non servì ad Happy per evitare la demolizione del suo cappello marroncino e di tutto quanto stava sotto. Forse Sleepy, nel suo perenne dormiveglia, non si accorse neppure di essere andato in frantumi. Sembrava sorpreso e intimidito Bashful dell'attenzione a lui dedicata e non capì mai l'essersi ritrovato in mille pezzi. Fu come l'implosione del suo ultimo devastante starnuto a condurre Sneezy dove giacevano i suoi compagni.

Ebbe un attimo di titubanza davanti all'ultimo. Quel suo continuo gesticolare e il sorriso da ebete disarmavano qualsiasi violenza nei suoi confronti. Vide una luce filtrare dalle imposte di una finestra al piano superiore, decise di risparmiare quel tenerone indifeso, si acquattò e velocemente corse verso la recinzione, si fermò a metà strada e tornò sui suoi passi. La violenza con la quale colpì Dopey fece volare la testa fra i boccioli di rosa. Scavalcò la recinzione e scomparve nel buio della notte prima che qualcuno si affacciasse alla finestra.

Attese il giorno successivo per leggere il giornale. Nella pagina di cronaca locale un titolo su due colonne denunciava l'ennesima strage di Nani da Giardino ad opera di ignoti. I carabinieri sospettavano di una banda di teppistelli, già responsabili di aver causato danni all'arredo urbano.

Il suo compito in quella provincia era terminato. Tutti i quattordici obiettivi individuati in quelle zone erano stati raggiunti. Prima dell'inverno si sarebbe trasferito in città, aveva letto dei sempre più numerosi Babbi Natale che sotto le feste natalizie si arrampicavano impunemente sulle facciate dei palazzi. Occorreva preparare una differente strategia e armi diverse per contrastare il fenomeno.

 

 

Risultato immagine per 7 nani

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (1 voto)

ritratto di Eli Arrow

A parte il fatto che mi sono

A parte il fatto che mi sono divertita, leggendolo, ho apprezzato molto il modo in cui è scritto, la cura con cui hai descritto la frantumazione dei singoli nani: ogni colpo diverso, nessuna ripetizione. Molto bravo (ma, insomma, lo sapevo di andare a colpo sicuro da questo punto di vista).

 

P.S. ti segnalo che in un giardino qui vicino c'è anche Biancaneve... ti ho mandato l'indirizzo in priv wink

Ciao pas, buona estate :)

ritratto di paserangel

Eli!!!

..è un vero piacere risentirti

Bisognerebbe rivalutare l'ozio come ispiratore di idee malandrine. Un interminabile pomeriggio abbacchiato da una “macaia” insopportabile, nell'impossibilità di qualsiasi attività fisica, trascorso a ruminare idee su idee. La vista, il giorno precedente, di una casa in campagna con nanetti in bella vista genera istinti di killeraggio a regalare inaspettata frescura.

Biancaneve non la vedo molto presente. Forse preferisce un basso profilo per non alimentare le maldicenze che si raccontano sulla convivenza con i nanetti.

Un abbraccio, cara Eli, e buona estate anche a te

 

ritratto di Rubrus

***

Ehmmm..... credo che sarebbe meglio dire "Dwarves' killer" .

Approfitto del racconto per chiedere quale ragione abbia spinto la Redazione, un giorno lontano, a considerare il thriller una forma, una categoria, come il sonetto, il racconto e il poema, anzichè un genere come il noir o il fantasy. Mah....

Ciò detto, il racconto, perchè tale è, mi è piaciuto. Poi, vabbè, io sui nani da giardino ci ho anche scritto un racconto lungo, quindi non sono del tutto imparziale. Li trovo affascinanti, come se la loro "pacchianeria" nascondesse un significato recondito - e in parte è così.      

ritratto di paserangel

  Il mio claudicante inglese

 

Il mio claudicante inglese non consente di contraddirti. Nella traduzione ho letto Seven Dwarfs e ho scritto di conseguenza.

La difesa da pacchianerie esibite spesso istiga istinti omicidi. Immaginari, s'intende.

Sul genere sono stato dubbioso fino al termine. Ho deciso thriller per accentuare l'ironia del testo.

 

ritratto di Diotima

una sottile perversione

una sottile perversione, tracce di dimensioni persecutorie e la fantasia deve solo protendere la mano.

non sembri tu in questa insolita vitalità dell'immaginazione.

ritratto di paserangel

  è il lato oscuro, cara

 

è il lato oscuro, cara Giulia

ti sei fermata all'apparenza

ritratto di Diotima

se mi fossi fermata

se mi fossi fermata all'apparenza ora non sarei qui a leggerti (piacevolmente). hai uno stile che non tralascia elementi di grazia: potresti scrivere anche rapinose poesie.
 

ritratto di paserangel

rapinose poesie? ma ti rendi

rapinose poesie? ma ti rendi conto di ciò che chiedi? sarebbe per me come scalare l'everest a piedi nudi.

è perchè rapinose?

in realtà non sei la prima a chiederlo ed ero quasi convinto di poterlo fare. tentativi abortiti sin dalle prime parole, di cui mi vergogno profondamente. ho un senso del ridicolo molto pronunciato ed è impossibile ignorarlo

ritratto di Selly e le bebe rosse

p*

 

allenamento autunnale: scalata

e un costante ritiro spirituale per rafforzare l'equilibrio!!!

 

forte paolo! e a te, buone nuotate

ritratto di paserangel

  la scalata è un'opzione, il

 

la scalata è un'opzione, il basso profilo impedisce l'uso della doppietta, allenamenti in corso con arco e balestra con batuffolo di ovatta imbevuto di alcol. la benzina non accenna a diminuire...

il nuoto in se è un ritiro spirituale

apprezzato l'incoraggiamento