IL MOLISE NON ESISTE

ritratto di michael-santhers
Il Molise non esiste
o forse è il nome di un dormitorio
ove mentre dormi ti rubano il domani
che non potrai raccontare
 
E' un purgatorio,
espiarlo
aspettare senza fine
al massimo ricominciarlo
 
Terra di rimando a tal dei tali
a imboccare la retta via
cerchio a rincorrersi la coda
e mordersela a conferma
del giro
 
Terra di migranti
e chi è rimasto
indisturbato allo scempio
li deride
 
Molise virgola del male
che resta troppo tempo e si fa punto
sulla pagina finale
 
Zona franca
di pensieri maligni marcescenti
da bonificare con preghiere
e pertiche di vetro tracciate con mani
a imitare i quattro punti cardinali
 
Nella storia mai scritta
è Svizzera Italiana
neutrale ai predoni
in sosta a programmare invasioni
 
In Molise
Divinità al contrario
furono prima Santi
e poi peccarono premiati
 
Molise
un fossato dalla montagna al mare
recipiente di miserie
stipate da malelingue
----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

Dedica dolorosa e sentita a

Dedica dolorosa e sentita a quella che sembra essere la regione italiana più trascurata dai mass media.

Forse uno degli elementi più originali sono le "Divinità al contrario", che "furono prima Santi / e poi peccarono premiati" (penultima strofa).

Alle "miserie" (penultimo verso) molisane qui evocate si potrebbe purtroppo aggiungere il terremoto del 2002.

MCmisterioso