crystal

 

 

Lo so, quelli dello zoo

verranno a prendermi.

La serratura sciolta

i passi decisi

sguinzagliano i topi

la casa invasa

 

Ho pronta una cena d'alibi e scuse

ma i commensali autoinvitati

sono presenza sorda

sguardo senza voce,

cuoce silenzio la loro incessante

assenza di fame

 

Mangio solo io

caffè e marlboro

mi celo dietro al mio fumo

il fumo è trafitto dai loro occhi laser,

dopocena contano i mozziconi

nella mia tazzina.

 

*

 

sento scricchiolare tutto intorno a me

 

elefante nella trasparente gabbia gigante

 

savana di cristallo

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento