NASCONDEVA UN DRAMMA NEL CUORE

.

“Per te non provo più quell’attrazione

che risvegliava i sintomi del sesso,

s’è spento pure il fuoco di passione,

perciò ti lascio, proprio qui, adesso !”.

 

            Così gli disse Enrica al fidanzato,

            il quale la guardò in modo assente

            e, poi, rispose: “Sono amareggiato,

            credevo che mi amassi eternamente !”.

 

La donna lo guardò in modo strano,

aveva gli occhi lucidi, il morale

la stava scoraggiando piano piano,

il cuore aveva un battito anormale !

 

            Gli fece come un gesto di saluto

            e stava per girarsi ed andar via,

            ma lui con movimento risoluto

            le prese il braccio, poi, con cortesia

 

le disse: “Stiamo insieme da tre anni

e tu mi lasci in questo strano modo?

Tra noi non ci son stati mai gli inganni

ed ogni volta che c’è stato un chiodo

 

            l’abbiamo tolto insieme, con l‘amore !

            Il tuo discorso non si regge in piedi,

            ti tieni quel segreto dentro al cuore

            e in quella posizione non recedi !

 

Son già tre mesi che ti vedo strana

e tu non vuoi parlare del problema,

hai l’anima pulita, troppo sana,

mi vuoi lasciare senza alcun patema !

 

            Ma io so tutto, ho letto il tuo diario,

            tua madre, mentre tu eri al tuo lavoro,

            m’ha detto del tuo male ed il sipario

            m’ha chiuso il cuore, sai che io t’adoro !

 

Ma non volevi darmi un dispiacere !

Affronteremo il corso del destino,

insieme, come sempre, e il mio dovere

è quello di restarti assai vicino

 

            fin quando andrai lassù, in paradiso !”.

            Ci furono dei baci repentini,

            restarono abbracciati, viso a viso,

            piangendo insieme, come due bambini !!!”.

.

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento