La Colonia

50 anni lontano dall’altopiano,
il tempo si ferma
sostando davanti alla bianca colonia;
il suo decoro è stato conservato,
anche se non più le rose
a dare il benvenuto,
ma ombrosi alberi
che celano la grande casa
al passante distratto.
Ora non più luogo
per festanti bimbetti,
ma bianche suorine
si incontrano tra i suoi vialetti.
Chiudendo gli occhi
si ritorna a quei giorni lontani,
oggi che sono ritornata
sull’altopiano.
Con gli occhi velati
di leggera malinconia,
risalgo in auto
e vado via.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di Rodolfo Vettorello

GRAZIE carissimo amico Gilberto

Finalmente una pagina di autentica emozione. I modi sono semplici e quasi infantili ma l'ispirazione è vera e palpabile. Ancora grazie.