PRIMA PIOGGIA DI FINE ESTATE

ritratto di michael-santhers
I cervelli sirinfrescano
e ripassano dove hanno sragionato
ma il pentimento non arriva
 
Le foglie si raddrizzano
e quelle che non ce la fanno
espulse senza commiato
 
L'asfalto bolle impronte di copertoni
e qualche raggio di sole le pasteggia
insieme a un corvo che becca
l'ultimo aculeo di riccio incollato
 
Vecchi croccanti manifesti di cantanti
con più anni che capelli
spugnosi s'arricciano
e qualche lettera mostra il dorso
storpia un nome,deride la foto
 
La terra riprende l'orma delle zampe
e gli animali in nuova algebra
arrotondono respiri e cifre
 
La pioggia premio del cielo
e per farlo apparire tale
lo confronta al presente
con vecchie punizioni
altrimenti dimenticate
 
Il vento separa gli odori
fritti dalla calura
e ognuno ritorna al suo menù
ove il sugo è sempre il sangue
nel recipiente delle colpe
---------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento