E' COME SE L'AVESSI UCCISA IO !

.

Stasera … sono uscito di prigione,

ho fatto cinque anni per violenza

carnale su Daniela Monterone !

Vi spiego: … “Dopo lunga convivenza

 

            si era rifiutata a far l’amore !

            Sospinto dalla folle gelosia,

            pensando avesse un nuovo ammiratore …

            … l’ho violentata, pieno di energia !

 

Al termine dell’atto, s’è girata

sul fianco, rannicchiandosi e piangendo,

così, in quella posa l’ho lasciata …

e me ne sono andato sorridendo !

 

            Al bar, ai miei amici più devoti,

            gli ho raccontato tutto e mi sentivo

            un uomo forte, dai rimorsi ignoti,

            … ridevo tanto e, in più, mi divertivo …

 

… All’improvviso vennero i gendarmi,

per invitarmi presso la questura.

Lo scopo era preciso, … interrogarmi,

riguardo alla terribile sciagura …

 

            … In seguito al sopruso di violenza,

            Daniela disse tutto a un suo parente

            e aggiunse: ‘Metto fine all’esistenza …’

            e, poi, fuggì, in stato deprimente.

 

Qualcuno la intravide, disperata,

gettarsi in acqua, come un corpo morto …,

durante l’autopsia … fu accertata

la mia violenza … e lei per lo sconforto …

 

            … In carcere ho capito tante cose:

            Daniela mi voleva molto bene …

            e non le ho mai … comprato delle rose !

            Le ho fatto patir solo troppe pene !

 

Stanotte a letto non ho mai dormito,

mi son messo a fumar tutta la notte,

è quasi l’alba, sono assai stordito,

mi sento che ho le ossa tutte rotte

 

            e provo un gran rimorso di coscienza,

            adesso vado là, su quel pontile,

            laddove lei ha spento l’esistenza,

            così attesterò quanto son vile !!!

 

… Son qui davanti al Lago Trasimeno

guardando l’acqua ìnfida ed il cuore

si strugge dal rimorso, c’è il veleno …

Perdonami ! Ho perso un grande amore !!!”.

.

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento