Le rose non aspettano

ritratto di perastikos

Le Rose non aspettano.

Sono ritornato, un’altra volta.

Mi ero perso nelle strade dei sogni,

Mi ero perso per le vie del mondo.

Non mi aspettava più nessuno!

Nemmeno le rose!

Mi avevano sempre aspettato,

aspettavano la mia acqua,

aspettavano la mia acqua per rifiorire.

Ora anche loro sono andate via.

Ora solo silenzio.

Le ombre mi guardano,

Le ombre mi osservano.

In silenzio.

Forse sono tornato troppo tardi.

Forse mi sono perso.

Forse la via di Odysseo era quella giusta!

Nemmeno le rose mi hanno aspettato.

E’ tardi.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (1 voto)