L'URAGANO IRMA ED I SUOI FRATELLI

ritratto di Baldo

 

La guerra purtroppo è inserita nell’animo umano forse per volere del mitico serpente che ha fatto un dispetto a Dio, secondo la Bibbia. Il progresso tecnologico che mira ad escludere l’essere  umano dal mondo del lavoro, per sostituirlo con le macchine che consumano gasolio e quindi avvelenano l’atmosfera che respiriamo noi, mentre le macchine non la respirano.     L’uragano che è in arrivo in mezzo mondo è un avviso che la natura è stana di essere maltrattata. Cinque milioni di americani hanno dovuto sloggiare nel giro di qualche ora e pensiamo che sia stato un esodo biblico. Per cui sostituire l’essere umano con i droni è una canagliata dovuta all’attività dei giganti di internet. I quali vogliono produrre tutto quello che necessita alle persone, dalla culla alla bara, uccidendo il mondo del lavoro umano, riducendo gli esseri umani a galline razzolanti in attesa della pizza quotidiana becchime. Ammesso che gli esseri umani abbiano un reddito derivante da un lavoro (ed un reddito) che invece andrebbe a scomparire.  Le autorità della Florida hanno chiesto a 5,6 milioni di abitanti, pari al 25% della popolazione dello Stato, di lasciare le proprie case in vista dell’arrivo dell’uragano Irma. Secondo quanto riporta la Bbc online, Irma dovrebbe arrivare in Florida domenica mattina alle 8:00 (le 14:00 in Italia) per proseguire il suo cammino verso nord fino ad arrivare in Georgia tra lunedì e martedì e in Tennessee tra martedì e mercoledì. L’uragano, che attualmente si trova su Cuba, ha provocato almeno 20 vittime nei Caraibi ed è seguito – a est – dall’uragano Jose di categoria 4, ovvero con venti fino a 240 chilometri orari. Jose sembra seguire la traiettoria di Irma e adesso si trova davanti alle coste orientali di Martinica.

L’occhio dell’uragano è arrivato poco prima delle due di pomeriggio sull’isola più meridionale delle Florida Keys, a poco più di venti chilometri di distanza da Key West, l’isola e città principale dell’arcipelago. I venti soffiano a oltre 200 chilometri orari, mentre sulla terraferma, a Fort Lauderdale, per ora arrivano a circa 115 chilometri orari. Le isole sono state in larga parte evacuate, e le autorità locali hanno chiesto a chi fosse rimasto nei rifugi di rimanere il più possibile lontano dalle finestre.
Le conseguenze del passaggio di Irma sulle vulnerabili Florida Keys e sulla Florida, dove ci si aspetta che le zone più colpite saranno quelle della costa occidentale e dell’area di Tampa, saranno disastrose, secondo le autorità. L’uragano passerà lontano dall’area metropolitana di Miami, quella più popolata, ma è talmente ampio – quasi 500 chilometri – che interesserà tutto lo stato, da costa a costa. Almeno 23 persone sono già morte a causa del passaggio di Irma nei Caraibi, dove ci si prepara per l’arrivo di un nuovo forte uragano, Jose.
· 

Le autorità della Florida hanno chiesto a 5,6 milioni di abitanti, pari al 25% della popolazione dello Stato, di lasciare le proprie case in vista dell’arrivo dell’uragano Irma. Secondo quanto riporta la Bbc online, Irma dovrebbe arrivare in Florida domenica mattina alle 8:00 (le 14:00 in Italia) per proseguire il suo cammino verso nord fino ad arrivare in Georgia tra lunedì e martedì e in Tennessee tra martedì e mercoledì. L’uragano, che attualmente si trova su Cuba, ha provocato almeno 20 vittime nei Caraibi ed e’ seguito – a est – dall’uragano Jose di categoria 4, ovvero con venti fino a 240 chilometri orari. Jose sembra seguire la traiettoria di Irma e adesso si trova davanti alle coste orientali di Martinica.

 
L'URAGANO IRMA
 

 
 

 

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento