.46.

ritratto di Viola B.

Se nel deserto
ci fosse l’ultima delle cattedrali
non saremmo qua a discutere
di mercenari, di morti, di colpevoli

ma la mia collina
è sempre più alta della tua
colma, collima
con te, col tuo voluttuoso spensare.

Il sacerdote dell’ultima regola
alza le mani, appende le ostie
ai ganci incandescenti;

tu hai un cuore,
forse mi assassineresti
io, io non ho un cuore
non posso essere uccisa.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento

ritratto di effetticollaterali

Le ostie appese ai ganci incandescenti

non sono male e noto nelle ultime due qualcosa di visivo in +++ come fossero scritte dalla notte... Collina-collima boh questi giochi disturbano e/o divertono, mentre l'ultima strofa, bel bisticcio sentimentale, è ottima per darci un taglio con certe abitudini

ritratto di Viola B.

È vecchia, risale a due tre

È vecchia, risale a due tre anni fa, quando ancora facevo certe cose (collina-collima). Ora ho una dignità, ma resto sempre senza cuore.
Le abitudini ci ammazzerranno, sicuro, quelle buone prima delle cattive.
:*