.45.

ritratto di Viola B.

C'era un uomo che non c'era
E lo vidi appeso al nodo
Che mi si formò in gola

Lo sentivo, raspare il muro
Dove ero un attesa
Con l'orecchio adeso
E mio si forzava
Il mistero sbriciolatosi,

Lui sì, lo guardavo
Mentre si traversava la mano
Con un grosso e lungo spillo.

Non potevo, non potevo
Scacciarlo o accomodarlo
In casa mia, tutto era vuoto
E di quel momento
Non ne uscivo, non ne uscivo

L'uomo che non c'era
Camminava camminava
E io sparivo sparivo.

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Gradimento