Canto dell'Anima

ritratto di Maria Rosa Cugudda
Si frantuma lentamente
sulla valle deserta
il cuore gonfio di pioggia.
Ride il vento,
al sole si sdraia
mentre la rosa profuma di tristezza.
Scrive versi scarni di emozioni,
poiché l'anima rifiuta
e più tempra non ha.
In silenzio la vita si avvia
nello struggente canto dell'anima
che amore a sè lega.
 
Da "Anima di corallo" 2015
Gradimento