Foschia interna

ritratto di Angela Albano

 

 

 

Lascio ciò che sono

all'abbandono.

Mi spoglio degli istinti,

e piango ripiegata con

la testa sulla vita.

È così dolce liberare

l'ignobile;

cessare di vivere

andando avanti in uno

stato di veglia,

senza definire nulla,

in compagnia della

mancanza,

nell'armonia di queste

lacrime che ancora

credono alle sembianze.

Mento, mi sento...

dubito che esisto.

Odio nell'ombra:

un luogo dove la volontà

scava, analizza.

E non v'è differenza

tra realtà e incoscienza.

Grazie al dolore

ho carta bianca...

giustifico così l'amara

assenza.

 

 

Dal libro "Tutta la vita"

Questo testo è protetto contro il plagio. Questo testo è depositato ed esiste una prova certa della sua data di deposito e/o pubblicazione. Chi ne fa un uso improprio è soggetto alle sanzioni di legge.

Il tuo gradimento: Nessuno (36 voti)

ritratto di Angela Albano

Foschia interna

ritratto di Raffaele De Masi

Chi prova dolore ha ottime

Chi prova dolore ha ottime ragioni per nutrire odio... ed è anche un buon motivo per avere carta bianca. L'abbandono non è poi così negativo, poiché il subentrare della solitudine permette di riflettere, di escogitare, e di ritrovare se stessi. Chi non riesce ad apprezzare la compagnia di se stessi, non può che essere un debole.

Piccolo capolavoro di poesia, pregiatissima Angela.
Piaciutissima.

ritratto di Angela Albano

Il dolore, il più delle volte

Il dolore, il più delle volte scaturisce odio. Tuttavia, quando si elabora il tutto, si arriva sempre alla conclusione che l'indifferenza è l'unica carta da giocare.

L'abbandono è assenza; l'assenza il niente... il niente è il vuoto che crea l'indifferenza.

Se si apprezza la compagnia di se stessi si è pienamente appagati.

Grazie Raf.

Un abbraccio serrato.

 

ritratto di Jazz Writer

La prima tua poesia

che leggo, mi pare. Caspita, tinte forti, molto pathos, sentimenti che esplodono molto ben trasmessi. Dolore e conseguente odio, anche inconscio, ma forse l'odio non esiste in realtà, è una situazione dalla quale si cerca rifugio nell'ombra, nella quiete, nell'assenza, nell'indifferenza...la chiusa è potente, fa riflettere. ciaociao

ritratto di Angela Albano

Jazz

Sono molto felice che un autore come te abbia apprezzato questa poesia.
L'odio è situato nell'ombra affinché alla luce non possa nuocere. Tuttavia, ciò è un'arma a doppio taglio, perché occultando tale sentimento nel proprio inconscio, rischia di esplodere violentemente. Questo è il motivo della chiusa forte... la carta bianca; il valido motivo per agire.

Ti lascio un caro saluto e un sentito ringraziamento.